Udine Il medico e il legale convocati in Procura

Il procuratore della Repubblica di Udine, Antonio Biancardi, ha convocato per stamattina l’anestesista Amato de Monte e l’avvocato Giuseppe Campeis. Sui motivi e la natura giuridica della convocazione nel palazzo di giustizia della città friulana viene mantenuto riserbo totale ma è estremamente probabile che siano legati al caso di Eluana Englaro. De Monte, infatti, è il responsabile dell’équipe medica che si è dichiarata disponibile ad attuare il decreto della Corte di Appello di Milano per l’interruzione dell’alimentazione e dell’idratazione di Eluana. E Campeis il legale per conto della famiglia Englaro ha seguito la preparazione del protocollo che prevede l’attuazione del decreto e regola i rapporti fra la casa di riposo «La Quiete», l’Azienda Sanitaria 4 Medio Friuli e l’associazione «Per Eluana» costituita la scorsa settimana a Udine per l’attuazione del decreto. Il riserbo totale dei magistrati udinesi sul caso Englaro è ben rappresentato dalle parole usate ieri dallo stesso Biancardi, interpellato da un giornalista dell’agenzia Ansa.«Non intendo assolutamente parlare del caso, nella maniera più assoluta - ha dichiarato il procuratore -. Non dico una parola. La procura della Repubblica di Udine si occupa di notizie di reato e non della morbosa curiosità nauseante che si sta manifestando in questo momento in Italia per questo fatto privato».