Udine, strappa la bimba alla nonna: bloccato e arrestato 32enne romeno

Un romeno di 32 anni senza fissa dimora ha strappato alla nonna una bimba di 3 anni ed è fuggito per le strade del capoluogo friulano. Ma la reazione della donna è stata prontissima: ha attirato l'attenzione della polizia che è riuscita a bloccare l'uomo. Sarà processato per sequestro di persona aggravato

Udine - Ha strappato una bimba dalle braccia della nonna. Ma la reazione della donna ha permesso di bloccarlo e arrestarlo. Un giovane di 32 anni, di probabile origini romene, è stato fermato dalla polizia di Udine per l’ipotesi di reato di sequestro di persona aggravato. Ieri pomeriggio si è avvicinato a una donna che teneva per mano due nipotine, di cinque e mezzo e di tre anni, in via delle Ferriere, riuscendo a scappare con la più piccola per le vie della città. La nonna ha cercato di rincorrere l’uomo, poi ha attirato l’attenzione dei passanti con prolungate grida. Sono intervenuti due militari in libera uscita che hanno bloccato il romeno e fatto intervenire la polizia. L’uomo ha più volte ripetuto che la bimba era sua figlia, ma non ha retto all’evidenza dei fatti. È stato arrestato e rinchiuso nel carcere del capoluogo friulano.

Domani l'udienza Il giovane è stato condotto in questura. Non aveva documenti e ha detto di essere romeno, nato il 25 giugno 1978, di chiamarsi Petre Petre e di non avere una fissa dimora. L’uomo parlava spagnolo e francese, capiva l’italiano ma non lo parlava. Ai poliziotti è apparso come una persona di un certo livello culturale. Il romeno non ha voluto o saputo spiegare né il suo gesto né il suo strano abbigliamento. È stato condotto nel carcere di Udine e probabilmente domani si terrà l’udienza per la convalida dell’arresto. Dovrà rispondere di sequestro di persona aggravato, perché a carico di minori. Da una verifica, parrebbe che l’uomo non abbia precedenti, ma mancando i documenti non c'è certezza. Le bambine sono udinesi come il padre. La madre è invece un’italiana di origini colombiane.