Udine, uccide moglie e figlio Poi si toglie la vita in casa

L'uomo litigava spesso con la moglie. Nel pomeriggio ha ucciso lei e il figlio, poi si è suicidato. I corpi trovati dal padre dell'omicida. E' successo a Tarcento, a pochi chilometri da Udine

Udine - Dramma in famiglia in Friuli. Un uomo ha ucciso la moglie e il figlio e poi si è suicidato. Il duplice omidicio-suicidio è avvenuto a Tarcento, paese a pochi chilometri da Udine, nel primo pomeriggio. Sull’episodio stanno indagando i carabinieri del comando provinciale di Udine. Non sono chiari i motivi del gesto maturato - secondo quanto si è appreso - per dissapori all’interno della coppia. I tre cadaveri sono stati trovati dai vigili del fuoco che erano stati allertati dal padre dell’omicida-suicida. L’uomo, recatosi nell’abitazione del figlio, aveva cercato di contattare il congiunto prima telefonicamente e poi al citofono di casa: non ricevendo notizie dal figlio e dalla moglie ha chiamato i vigili del fuoco. Questi, una volta entrati nell’abitazione, hanno trovato i tre cadaveri in casa.

La dinamica L’uomo era un appassionato di armi e spesso si recava al locale poligono di tiro ad esercitarsi. Avrebbe dapprima ucciso il figlio di quattro anni, poi la moglie e, infine, si sarebbe suicidato. Il duplice omicidio suicidio sarebbe avvenuto - secondo quanto reso noto dai Carabinieri di Udine - nella notte. I corpi sono stati trovati nella camera da letto del bambino. I tre corpi presentavano ferite d’arma da fuoco.