La Ue in aiuto della Francia in fiamme

L’Unione Europea ha offerto alla Francia 50 milioni di euro in aiuti per gestire la crisi delle periferie urbane, teatro da 17 giorni della rivolta giovanile. Lo ha detto il presidente della commissione Ue, José Manuel Barroso. C’è anche il progetto di un maxi prestito di un miliardo di euro per favorire il rilancio delle aree urbane ad alto rischio di esplosione sociale. Ieri in Francia è stata un’altra giornata di violenze con incendi di automobili e aggressioni alla polizia. Intanto la rivolta si estende a mezza Europa. Ci sono stati disordini in Grecia, Olanda e Belgio.