La Ue all’Italia: lo scalone non si tocca

Un macigno sul tavolo delle pensioni: arriva da Bruxelles e condizionerà il negoziato fra governo e sindacati, previsto a partire da marzo, sulla riforma della previdenza. Per l’Unione Europea non vanno compromesse «le riforme strutturali già realizzate». Compresa - dunque - la riforma Maroni, che prevede l’aumento dell’età pensionabile a partire dal 2008, il cosiddetto «scalone». Ma la Uil già si ribella: «Il governo rispetti gli impegni o sarà sciopero».