La Ue bacchetta la scuola italiana

Dopo quella dell'Ocse, per la scuola italiana arriva una nuova bocciatura, questa volta dalla Commissione Europea. Nonostante i passi in avanti fatti negli ultimi 5 anni, la scuola italiana resta infatti al di sotto della media comunitaria, se si guardano gli indicatori chiave prescelti nel quadro della strategia di Lisbona per il rilancio della competitività. È quanto emerge da un rapporto pubblicato dalla Commissione Europea nel quale spiccano, oltre ai buoni risultati dei Paesi del Nord Europa, anche quelli dei Paesi dell'Est europeo. Dopo la diffusione del rapporto, il vicepresidente della Commissione Ue, , spera che la prossima Finanziaria preveda nuovi investimenti