«La Ue deve tutelare gli scali milanesi»

L’Unione europea tuteli gli scali di Malpensa e Linate. È la richiesta della Lega, con due distinte interrogazioni firmate da Francesco Speroni e Mario Borghezio. Con la fusione Alitalia e AirOne, sostiene Speroni, si sono create «le condizioni per un monopolio di fatto, soprattutto sulle tratte nazionali, in particolare Linate-Fiumicino» e si prospetta l’ipotesi di consentire l’uso dello scalo milanese «solo per l’effettuazione di questa tratta». In questa situazione, chiede l’europarlamentare, «come intende agire l’Ue per tutelare le regole della concorrenza tra vettori?». Poi, secondo Borghezio, i «recenti accordi posti in essere dal governo italiano rischiano di penalizzare fortemente l’hub di Malpensa, concentrando sull’aeroporto di Roma Fiumicino i collegamenti di Cai-Alitalia». L’europarlamentare leghista chiede quali «siano le iniziative che la Commissione europea intende promuovere per indebolire l’area padana, fondamentale pilastro del sistema economico-produttivo dell’Europa». Borghezio chiede pure «se non sia un caso palmare di violazione della concorrenza, tanto più grave in quanto la tratta Milano-Roma è una delle più redditizie del trasporto aereo in Europa».