Ue: L’Italia recuperi 450 milioni di aiuti

L’Ue mette l’industria aerospaziale e il governo italiano nel mirino, a causa dei finanziamenti statali per le attività di ricerca nel settore aeronautico. In particolare la Commissione ha ordinato al governo di farsi rimborsare dalle aziende che ne hanno beneficiato finanziamenti a tasso zero per un ammontare di oltre 450 milioni. Il provvedimento riguarda soprattutto società di Finmeccanica (Alenia Aeronautica, AgustaWestland e Alenia Aermacchi) e in misura minore anche Avio e Piaggio. Parte della cifra, circa 170 milioni, più un centinaio di milioni di interessi, andrà pagata nel giro di 60 giorni dalla notifica del provvedimento, una seconda tranche scadrà nel 2010 e un’altra nel 2018. Finmeccanica precisa che ha «provveduto a eseguire gli accantonamenti necessari e opportuni» per far fronte alle decisioni della Commissione europea sugli aiuti ricevuti.