La Ue: l'Italia cresce, Pil 2007 al 2 per cento

Bruxelles rivede al rialzo le stime sull'economia italiana: il prodotto interno lordo sarà trainato dallo sviluppo del quarto trimestre 2006. Corrette al ribasso le previsioni sull'inflazione (1,9%)

Bruxelles - L'economia italiana crescerà nel 2007 del 2%.È questa la stima provvisoria della Commissione Ue.Sono state così riviste al rialzo le previsioni dello scorso novembre, che indicavano un incremento dell'1,4% del Pil. "L'accelerazione della crescita italiana nel quarto trimestre del 2006 - spiega Bruxelles - avrà un effetto trascinamento sul 2007 e quindi comporterà un impatto positivo sulla crescita reale del Pil nel corso di quest'anno".

Inflazione Dati interessanti anche riguardo all'inflazione. La Commissione Ue stima che nel 2007 l'inflazione in Italia si attesterà sull'1,9%. Rivede così leggermente al ribasso le previsioni dello scorso autunno che indicavano per quest'anno un tasso di inflazione al 2%. Per la Commissione, la nuova stima sull'Italia si spiega "oltre che con i prezzi più bassi dell'energia" anche con "le misure di liberalizzazione adottate o pianificate finora, che dovrebbero contribuire ad una decelerazione dei prezzi".