Ue, l'Italia ratifica il Trattato di Lisbona Ma con riserva

Il Consiglio dei ministri ha varato il
Ddl che recepisce la nuova costituzione europea. Calderoli: "Le riserve sono rispetto
alla perdita di sovranità&quot;. E si pensa alla consultazione popolare<br />

Roma - Il Consiglio dei ministri ha approvato il disegno di legge per la ratifica del Trattato di Lisbona, che modifica il Trattato sull’Unione europea e il Trattato che istituisce la Comunità europea. Lo riferisce il ministro per la Semplificazione normativa Roberto Calderoli, lasciando Palazzo Chigi al termine della riunione.

Calderoli: "Un sì con riserva" "Il mio è stato un sì con riserva al ddl che recepisce il Trattato di Lisbona. Le riserve sono rispetto alla perdita di sovranità", ha detto il ministro leghista apprezzando i "notevoli miglioramenti" registrati rispetto alla convenzione: "Ma con il voto di maggioranza c’è una perdita di sovranità notevole". Per questo Calderoli crede che "la consultazione popolare, su questo punto, non possa e non debba essere evitata".