La Ue: può slittare la privatizzazione

Alitalia

La commissione Ue non sembra considerare perentoria la data dell’8 ottobre per la privatizzazione di Alitalia. Secondo il commissario ai Trasporti, Jacques Barrot, ciò che conta è che la ricapitalizzazione «sia effettivamente fatta prima della fine dell’anno». Il governo italiano si era impegnato a completare la cessione di una quota del capitale per ridurre la partecipazione pubblica dal 62% a un livello inferiore al 50% entro l’8 ottobre. Bruxelles «segue costantemente l’evoluzione del caso», ha indicato il portavoce di Barrot. Il ministro Lunardi e Barrot faranno il punto del dossier il 4-5 novembre a Verona. Fonti comunitarie rilevano che la decisione di privatizzare la compagnia di bandiera, accolta con favore da Bruxelles quando venne negoziato nel 2004 il prestito ponte di 400 milioni, è stato un «impegno autonomo» del governo italiano. In queste settimane la commissione ha più volte ribadito che «non ci sono elementi per riaprire un esame su Alitalia».