La Ue in tackle su Gattuso

La Ue entra in tackle, neanche troppo scivolato, su Gennaro Gattuso, il Ringhio rossonero della nazionale e... gli porta via i soldi. Oddio, la sentenza deve ancora arrivare, ma il rischio è concreto. La Regione Calabria ha infatti pagato al calciatore 500mila euro per uno spot della Nazionale di calcio per i Mondiali 2010 in Sud Africa. I soldi sarebbero poi finiti nella fondazione di Gattuso, ma la Ue, da cui quei denari proverrebbero, ha notato che i fondi erano stati elargiti per turismo e come tali non sarebbero stati utilizzati. Morale: la Regione e Gattuso sono stati informati dell’inchiesta e se questa proverà l’irregolarità presunta del finanziamento, Ringhio e la Calabria dovranno staccarlo loro, l’assegnino.