La Ue verso sanzioni più dure contro l’Iran

Parigi. Il ministro degli Esteri francese Bernard Kouchner illustrerà al Consiglio dei capi delle diplomazie dell’Unione Ueopea, il 15 ottobre prossimo, i contenuti della lettera con la quale ha chiesto ai colleghi di valutare un inasprimento delle sanzioni della Ue ai danni dell’Iran, che insiste, ritiene Parigi, nell’attuazione del suo programma nucleare con obiettivi militari. La Gran Bretagna si schiera con la Francia. Lo ha annunciato il Foreign Office, precisando di «sostenere senza riserve la posizione di Kouchner». Per quanto riguarda l’Italia, il nostro Paese, ha dichiarato il ministro degli Esteri Massimo D’Alema, «non ha mai escluso l’ipotesi di sanzioni europee» contro l’Iran, ma bisogna ricordare che «noi sopportiamo maggiori oneri anche rispetto a chi alza maggiormente la voce».