Uffici pubblici, spesi 90 milioni per il leasing

Sono sempre più numerosi i contratti di leasing per gli immobili sia nel pubblico che nel privato e sempre più alto il loro valore, pari a 88,7 milioni di euro nel 2004 per gli immobili a noleggio (con diritto di riscatto) e quasi 90 milioni nel settore pubblico.
Vantaggi amministrativi e finanziari spingono la pubblica amministrazione a ricorrere al leasing anche per gli edifici. Quel genere di contratto consente infatti alla pubblica amministrazione, attraverso un'unica procedura ad evidenza pubblica, di non dilatare i tempi di realizzazione dell'opera con il conseguente incremento dei costi e di ottenere un finanziamento diretto (quello della società di leasing) senza dovere utilizzare le intermediazioni finanziarie del fornitore, del promotore o del gestore.
Tra le company di leasing immobiliare, Operleasing, società del gruppo bancario-assicurativo olandese Ing, negli ultimi dieci anni ha visto incrementare i suoi asset nel campo degli investimenti pubblici con la partecipazione a duemila gare e siglare quasi un migliaio di contratti del valore complessivo di 500 milioni di euro.
La filiale italiana del gruppo olandese ha già realizzato tre grossi contratti di leasing immobiliare in Veneto e Marche per un valore di 4.415.706,48 euro.