Ufficiali tedeschi contestano l’invio dei Tornado

Berlino. Un gruppo di ufficiali tedeschi ha contestato apertamente l'invio di aerei militari in Afghanistan, perchè il passo, che ha avuto di recente il via libera del Parlamento di Berlino, stravolgerebbe la natura della missione del contingente nazionale. In una lettera aperta ai deputati del Bundestag, il ministro della Difesa, Franz Josef Jung, viene messo sotto accusa perchè nasconderebbe all'opinione pubblica le implicazioni che comporta un atto del genere: le forze tedesche in Afghanistan si troverebbero coinvolte in azioni di guerra. «Il ministro afferma in malafede che si tratta solo di un compito di ricognizione, ma da esperti militari in servizio ed in pensione - si legge nella lettera - constatiamo che la ricognizione rappresenta una parte importante del combattimento militare integrato».