In ufficio col pancione, ma senza la fastidiosa nauseaI consigli della ginecologa

La nausea in gravidanza è un disturbo molto diffuso (oltre l'80% delle future mamme) che si fa sentire soprattutto nei primi 3 mesi di gestazione. E spesso le donne che lavorano anche fino all'8° mese possono trovarsi in difficoltà quando in ufficio, o comunque fuori casa, la nausea si fa sentire. La dottoressa Stefania Piloni di Ginecea ricorda alcuni semplici ed efficaci rimedi. È bene avere con sé qualche snack dolce o salato, purché leggero e di facile digestione ( mela, biscotto o cracker) per evitare che un «vuoto» allo stomaco scateni la nausea: «In gravidanza meglio tanti piccoli pasti consumati masticando lentamente in modo che non affatichino il sistema digestivo, che un unico pranzo sostanzioso».
Inoltre sono utili i bracciali per il controllo della nausea (p6nauseacontrol.com) che agiscono esercitando una leggera pressione sul punto P6, sull'avambraccio tre dita trasverse sotto la piega del polso. Un rimedio pratico che deriva dalla millenaria esperienza della medicina tradizionale cinese che oggi la scienza rivaluta avendone constatato l'efficacia in vari studi clinici anche su donne in gravidanza. «L'ideale è indossare i bracciali fin dal risveglio e tenerli anche in ufficio, lasciando che i principi dell'acupressione possano agire per prevenire l'effetto nausea. Sono utili soprattutto quando il senso di nausea impedisca di assumere per bocca altri rimedi. Inoltre è bene ricordare che in gravidanza è sempre da evitare qualunque farmaco che possa, in qualche modo, danneggiare il feto», conclude la dottoressa Piloni.
GPav