Da Ugo Mulas a David La Chapelle

Per tutta l’estate gli appassionati di fotografia possono scegliere tra un’ampia gamma di eventi. Al Castello di Verrès, Aosta, è ospitata fino al 31 ottobre la mostra di Monique Jacot «Con gli occhi della mia infanzia», bianchi e neri tratti dal suo lavoro Les femmes de la terre che anticiperà la prima edizione del Mountain Photo Festival in programma ad Aosta dal 22 agosto. A Palazzo Besta di Teglio, Sondrio, è aperta «Dalla Valtellina... alla Cina», con opere di Riccardo Marcialis e Francesco Bosso, rassegna che fa parte di un più ampio progetto culturale e di dialogo tra due mondi. Fino al 30 agosto.
A Torino, oltre alla personale di Ugo Mulas «La scena dell’arte», aperta fino al 5 ottobre alla Galleria d’Arte Moderna già passata per Milano e per Roma, segnaliamo la rassegna «Per una collezione di fotografia», sempre alla Gam, con 120 immagini di Ghirri, Giacomelli, Berengo Gardin e altri; fino al 31 agosto. Brescia è animata fino al 14 settembre dalla Biennale Internazionale di Fotografia, mentre a Milano sono da non perdere «Unknown Weegee», cento opere del fotoreporter americano provenienti dall’International Center of Photography di New York, a Palazzo della Ragione fino al 12 ottobre e «Josef Koudelka. Invasione, Praga ’68»: il reportage sull’invasione russa è allo Spazio Forma fino al 7 settembre.
Al Museo di Fotografia Contemporanea di Cinisello Balsamo sono di scena l’inglese Victor Burgin con la sua mostra «Alle otto. Solito posto & Tales from Freud», fino al 7 settembre e Peter Bialobrzeski con «Tigridiluce», 24 ritratti 180x120 cm dedicati alle metropoli asiatiche (chiusura il 4 settembre). Agli Scavi Scaligeri di Verona, fino al 14 settembre si ricordano i 50 anni di attività di Duane Michals. A Firenze fino al 19 ottobre Forte Belvedere celebra l’estro di David La Chapelle, con 350 opere e molti lavori recenti; il Museo Nazionale Alinari per la Fotografia ospita le immagini di Folco Quilici per «I mari dell’uomo», 82 grandi fotografie realizzate dal ’52 a oggi, fino al 7 settembre. A Villa Bardini, «Presenze. Paesaggi italiani», fotografie di George Tatge, fino al 28 settembre. Chiude idealmente il Grand Tour fotografico la città di Acireale, dove fino al 28 febbraio 2009 è visitabile «Dopo la Sicilia», collettiva di grandi autori impegnati a reinterpretare l’isola oltre gli stereotipi (alla Galleria Credito Siciliano).