Ulivieri: «Niente festa dopo un gol»

da La Spezia

«Le partite di questo fine settimana non saranno una festa. Anzi, visto che a volte lo facciamo anche per altri motivi, credo che sarebbe giusto non festeggiare dopo un gol». Alla vigilia di Spezia-Bologna Ulivieri, tecnico rossoblù, nonchè presidente dell'associazione allenatori, ha commentato così la ripresa del calcio, dopo lo stop per la morte di Filippo Raciti. Comunque si torna in campo anche alla Spezia, con una presenza limitata dei tifosi ospiti e la curva destinata alle tifoserie avversarie chiusa. E se tutto è sistemato dal punto di vista sicurezza, lo stesso non si può dire per la rosa.
Nella rifinitura di ieri mattina il tecnico degli acquilotti Antonio Soda ha dovuto prendere atto dello stiramento muscolare che ha colpito Pecorari che forse non sarà in campo e neppure in panchina oggi. Un problema che ha vincolato l'allenatore ad una scelta tecnica inevitabile con in attacco la coppia Guidetti Guzman. Questi i convocati per la gara di oggi. Portieri: Santoni e Mondini; difensori: Giuliano, Nicola, Gorzegno, Rossi, Addona e Scarlato; centrocampisti: Frara, Saverino, Confalone, Quadri, Padoin, Do Prado e Ponzo; attaccanti: Guidetti, Guzman e Colombo. Ad arbitrare l'incontro è stato chiamato una «giacchétta» di serie A, Paolo Mazzoleni, con assistenti Conca e Altamare.
In ultimo, sul fronte giudiziario, c’è da registrare la richiesta di rinvio a giudizio, per il caso Moggi, di Francesco Ceravolo, collaboratore dello Spezia, società che ultimamente ha ceduto al Crotonen tre giocatori: Baù, Zamboni e Dionigi.