Ultima chiamata per l’Italia in crisi

«Sono famosi, e quasi vorrei fossero infami, quei nomi di parti del centro, del centro destro, centro sinistro, terzi partiti e partiti volanti, i quali empiono le storie parlamentari. Queste parti guastano la semplicità della pratica parlamentare, che è di avere due parti sole, l’una incontro all’altra; fanno impossibile la disciplina dell’una e dell’altra... quasi la barbarie dell’intera assemblea». Cronaca recente della morte della Seconda Repubblica? No, siamo ancora al Regno di Sardegna, l857, e l’autore di queste parole è Cesare Balbo. Parole che illuminano un libro da non perdere: Italia ultima chiamata, di Giovanni Guzzetta (Rizzoli, pagg. 284, euro 18), una radiografia delle cause storiche della crisi della politica. Un’analisi impietosa ma anche fiduciosa sulla capacità del nostro Paese di superare la crisi.