Ultima pausa, con vista sul derby

L'ultima settimana di lavoro tranquillo, gli ultimi giorni di relativa pace a Bogliasco. Poi - subito dopo la partita di domenica 22 novembre col Chievo a Marassi - tutte le attenzioni saranno rivolte solo al derby. Già, tutti fanno finta di non pensare alla stracittadina. Ma in casa Sampdoria l'appuntamento di sabato 28 è di quelli da non fallire, dopo le amarezze vissute nella scorsa stagione. Ed ecco che si teme una possibile ammonizione per Antonio Cassano contro i clivensi: il talento doriano è diffidato, un giallo gli farebbe saltare il match col Genoa. Impossibile però - conoscendo Del Neri - che Fantantonio possa saltare la partita col Chievo. Ergo, sarà meglio che Cassano - questa volta più che mai - tenga i nervi a freno.
La Samp tornerà a lavorare solo martedì al «Mugnaini». Attesi solo giovedì i rientri dei giocatori impegnati con le rispettive nazionali. Oltre a Palombo e Pazzini, anche lo svizzero Ziegler. Senza contare poi la pattuglia dei giovani, Fiorillo, Poli e Soriano, regolati solo l'altro giorno - nella nazionale under 21 - dall'Ungheria di Koman, altro pezzo pregiato della Samp in prestito al Bari. Sampdoria-Chievo, un tuffo nel passato per Del Neri ma soprattutto una gara difficile per i blucerchiati. Recuperato Padalino, l'obiettivo di questa settimana di lavoro alle porte sarà il rientro anche di Franco Semioli, altro giocatore chiave negli schemi del tecnico di Aquileia. Nella speranza che questa sosta di campionato possa davvero essere servita a ricaricare le pile, dopo che - nelle ultime tre partite, con Juventus, Bari e Cagliari - la Samp ha racimolato la miseria di un punto. Il calo delle ultime settimane è stato vistoso, ora però la Samp deve dimostrare di poter valere davvero il ruolo di rivelazione della stagione.