Ultimatum del Comune agli abusivi

O si mettono d’accordo tra loro, oppure verranno cacciati via tutti. Soggetto, gli abusivi che hanno invaso Brera scatenando le proteste dei residenti. «I vigili - spiega l’assessore comunale alla Sicurezza, Guido Manca - stanno prendendo contatti coi vu’ cumprà più “importanti”, perché garantiscano una presenza tollerabile, sebbene fuorilegge». Ma assicura: «Se non si autoregolamenteranno, passeremo alla linea dura, con pattugliamenti pre-serali». Una soluzione che non piace all’assessore al Commercio Roberto Predolin: «Con chi compie atti illegali non si tratta».
E nelle zone più frequentate dagli abusivi compariranno manifesti per «avvertire» i cittadini che presto scatteranno multe fino a 10mila euro per chi acquista merce falsa. Una campagna lanciata ieri dal Comitato istituzionale milanese per la tutela della proprietà industriale e intellettuale che chiede anche al prefetto un incontro «per avviare presidi pre-serali a Brera, sui Navigli e in zona Ticinese» e alla magistratura «di creare un pool anti-contraffazione». Con musica jazz, pittura e proiezioni di videoarte, domani sera invece l’arte «sfratta» i vu’ cumprà e restituisce a Brera la sua identità.