Gli ultimi casi Le pecore nere allontanate dagli uffici

Milano Negli ultimi mesi ci sono stati alcuni licenziamenti «eccellenti» di dipendenti pubblici fannulloni. Per la prima volta è stato cacciato un assistente parlamentare di Montecitorio che si era assentato per diversi mesi. A giugno l’Atm, l’azienda dei trasporti municipali di Milano, ha licenziato 9 «fannulloni». Secondo Atm un capo reparto avrebbe costretto alcuni operai a «costruire cucce per cani in un reparto di falegnameria». Un altro dipendente, che aveva chiesto di allontanarsi un momento dal posto di lavoro, sarebbe stato ritrovato ubriaco in un bar. Altri invece si sarebbero messi in malattia senza presentare certificato medico. Qualche mese prima il Comune di Padova aveva licenziato due dipendenti: una sindacalista accusata di aver usufruito illecitamente di alcuni permessi e un dipendente abituato a dormire sul posto di lavoro. L’uomo è stato allontanato solo dopo una serie di reclami un provvedimento di sospensione temporanea.