Ultimi giorni per il saldo Ici poi sanzioni

da Milano

Ultimi giorni per versare il saldo dell’Ici: chi possiede una casa, un fabbricato o un terreno deve pagare la seconda rata dell’Imposta sugli immobili dovuta per il 2006. Il versamento, che porterà nelle casse dei comuni, considerando anche l’acconto di giugno, 10 miliardi di euro circa va effettuato entro il 20 dicembre. Per i ritardatari ci sono sanzioni ma è possibile mettersi in regola entro 30 giorni dalla scadenza con sanzioni ridotte o ricorrendo al ravvedimento prima che scatti l’accertamento. Poche le città che per quest’anno hanno ridotto l’imposta (Alessandria, Lecco e Sondrio) mentre in 59 capoluoghi di provincia l’aliquota ordinaria è al 7 per mille, il massimo consentito. In totale a ritoccare le aliquote o le detrazioni sono stati 11 comuni capoluogo di provincia. Il saldo dell’Ici (la prima rata era da versare entro il 30 giugno) va calcolato sull’intera imposta dovuta per il 2006, applicando le aliquote e le detrazioni decise dal comune in cui si trovano gli immobili e sottraendo da tale importo l’acconto. Chi possiede più immobili nello stesso comune può saldare con un unico versamento ma se le proprietà sono in comuni diversi occorrono versamenti distinti. Il pagamento va effettuato presso gli uffici postali; in alternativa è possibile rivolgersi al concessionario della riscossione e alle banche convenzionate, salvo diverse disposizioni del comune.