Ultraleggera da 10 Megapixel

Mark Perna

I progressi compiuti nella fotografia digitale non smettono di sorprendermi e la nuova Lumix DMC-LX2 di Panasonic è un valido esempio. In appena 217 grammi di peso si concentra una notevole quantità di tecnologia che permette di ottenere immagini di elevata qualità. Primo elemento fra tutti il sensore da 10 milioni di pixel, una risoluzione inimmaginabile solo fino a qualche anno fa. Detto in altri termini, con una simile quantità di pixel si possono stampare poster grandi oltre un metro senza alcuna perdita di qualità. Ma la prerogativa di questa fotocamera risiede nella possibilità di scattare immagini in formato panoramico. L’ottimo obiettivo Leica DC grandangolare (28-112 mm) e il sensore anch’esso in formato wide, consentono di ottenere foto in formato 16:9. Ovviamente è sempre possibile scattare immagini anche nel formato tradizionale, basta utilizzare la leva posta sull’obiettivo. La facilità di utilizzo è invece garantita da un menu piuttosto intuitivo e da comandi ben posizionati sul corpo macchina. Manca il mirino ottico e questo dettaglio a volte rappresenta uno svantaggio, specialmente quando si scatta con una forte luce solare e quando la batteria è agli sgoccioli. Il display da 2,8 pollici, infatti, svolge egregiamente il suo mestiere, ma incide irrimediabilmente sui consumi della batteria che consente comunque di effettuare quasi 300 scatti. Costa: 499 euro.