Umberto I, paralisi degli appuntamenti

Succede anche questo. Nel reparto di Ostetricia del policlinico «Umberto I» non è possibile fissare un appuntamento per gli interventi perché «privo di un responsabile che abbia in mano la situazione dell’agenda degli interventi e della lista delle ospedalizzazioni» a causa «della rimozione dall’incarico del precedente responsabile».
Lo ha segnalato, in una nota, il segretario nazionale dell’associazione dei consumatori Co.di.ci. Ivano Giacomelli per il quale «una simile situazione rischia seriamente di paralizzare tutto il servizio». Il Codici, che ha recentemente presentato un esposto alla procura della Repubblica di Roma affinché accerti se il fatto «configuri o meno il reato di rifiuto di atti di ufficio», ha spiegato di aver ricevuto la segnalazione da una signora allo sportello dell’associazione il 25 settembre scorso.
«La signora S.B., recatasi presso la segreteria del direttore di dipartimento del reparto, ha chiesto di fissare un appuntamento - spiegano dal Codici - per la preospedalizzazione in vista di un intervento urgente. Qui però le hanno detto che la data le sarebbe stata fornita da un altro operatore, disponibile telefonicamente, che era in possesso della lista degli appuntamenti. L’operatore telefonico, però, alla richiesta di un appuntamento da parte della signora S.B., ha affermato di non poter fissare alcuna data, poiché era in possesso dell’agenda solamente in qualità di “custode” della stessa e che pertanto non era competente a svolgere una tale mansione».