In Umbria Piazza intitolata a Bettino Craxi: insulti a Stefania

Mattinata movimentata quella di Stefania Craxi, sottosegretario al ministero degli Esteri, ieri a Deruta, centro umbro in provincia di Perugia, dove ha partecipato all’intitolazione di una piazza al nome di suo padre Bettino. Alla cerimonia, però, ha preso parte anche un gruppo di facinorosi. Questi, in tutto una ventina, con fischietti e striscioni, hanno contestato l’iniziativa del Comune. Stefania Craxi non si è però sottratta al confronto e, appena scesa dall’auto, si è diretta verso i manifestanti scambiando con loro qualche battuta in difesa della memoria del padre e ha poi definito i contestatori come «quattro facinorosi che si commentano da soli». La visita di Stefania Craxi in Umbria prevedeva diverse tappe: la figlia del leader socialista si è poi spostata a Torgiano e in altri piccoli comuni della zona per parlare di imprese e rapporti con l’estero.