Un'auto a 2500 euro? Con gli incentivi si può

Quando la Tata Nano arriverà in Europa, probabilmente nel 2012, dopo un cammino che si va facendo sempre più complesso e ad un prezzo ben lontano - circa 5mila euro con un buon equipaggiamento di base - dai 2mila riservati agli indiani, troverà ad attenderla una pattuglia agguerrita di small car che non nascono low cost, ma lo sono di fatto diventate a colpi di incentivi. Soprattutto in Lombardia, nella zona di Milano e in una ben definita serie di comuni, dove, per esempio, una Chevrolet Matiz Eco Logic a Gpl, può arrivare ad un prezzo di 2.900 euro.
Decisamente pochi per una citycar a cinque porte e cinque posti, grazie ad un incentivo di 3mila euro, valido fino al 31 dicembre, elargito dalla regione attingendo a un fondo straordinario di 25 milioni.
Diversi sono i requisiti per riuscire a spuntare un incentivo così vantaggioso, che va ad aggiungersi agli incentivi statali alla rottamazione e a quelli previsti per le vetture a Gpl (è il caso della piccola Chevrolet) o a gas metano. Innanzitutto l'auto da rottamare, che deve appartenere alle classi Euro 0 oppure Diesel Euro 1 e Euro 2, e poi lo stato civile e il reddito dell'intestatario della nuova vettura, oltre alla residenza in una delle zone indicate nel bando regionale. Le condizioni economiche del cliente saranno sicuramente il fattore che più di ogni altro selezionerà le persone idonee e il fondo stanziato dovrebbe essere sufficiente per soddisfare tutte le richieste. Se una Matiz, tuttavia, non risolve tutti i problemi di una famiglia, si può passare alla sorella più grande, la berlina due volumi Aveo, anche questa a Gpl, superincentivata a 4.400 euro.
L'iniziativa di Chevrolet Italia di dare risalto a una normativa già in vigore ma poco nota, sta mettendo in movimento anche gli altri costruttori generalisti che possiedono nella gamma veicoli che rientrano nei parametri fissati, a cominciare dalla Fiat che oggi comunicherà la lista delle sue vetture, in cima alla quale troviamo la Seicento, 1.1 a benzina, 54 cv, che, con un aiuto ulteriore della Casa, i concessionari della Lombardia coinvolti proporranno a 2.500 euro, un prezzo che dimostra che gli aiuti all'automobile, in questo particolare momento, ci sono davvero e consentono di cambiare vettura a persone che finora non ne avevano la possibilità, mettendo in circolazione mezzi più sicuri e meno inquinanti. In giornata si conosceranno anche i prezzi di Panda e Punto a Gpl per i quali non è ancora stato stabilito l'intervento supplementare della Casa. Un autentico fenomeno è la Dacia Sandero, prodotta dal brand rumeno di Renault, berlina a due volumi lunga più di 4 metri, con un bagagliaio di oltre 300 litri, ben disegnata, che viene proposta, con gli incentivi lombardi, a 2.850 euro, la versione benzina 1.2 da 75 cv, e 3.050 quella a Gpl, con impianto montato in fabbrica e omologata in Fase 2, peculiarità che le consente di ottenere il massimo incentivo statale, ma anche quello regionale, perché da questo restano escluse le autovetture trasformate a gas liquido dopo l'omologazione.
In prima linea troviamo anche due Citroen, la piccola C1, cittadina a tre porte, con motore a benzina da 1 litro, che i concessionari lombardi del double chevron offrono a 3.450 euro, mentre la più spaziosa C3, con Abs, 4 airbag e climatizzatore di serie si porta via con 5.750. Prezzi molto simili possiamo attenderci dalla Peugeot 107 costruita insieme alla gemella C1. Due sono le Ford coinvolte nel programma di incentivazione. La Ford Ka, da pochi mesi sul mercato, small car prodotta in Polonia in parallelo alla Fiat 500, che nella versione 1.2 l, 69 cv di potenza massima, è offerta a 5.000 euro. Best seller degli ultimi mesi, la Fiesta può essere invece acquistata, nella versione 1.2 da 82 cv, a 6.250 euro. Questo è soltanto un gruppo di vetture esemplificativo, in attesa di conoscere più dettagliatamente i modelli di tutte le case rispondenti ai requisiti. Certo è che, alla luce degli incentivi della Regione Lombardia, se la Tata Nano arrivasse oggi potrebbe essere venduta a 500 euro, cifra quasi irreale per mettersi al volante di un'automobile nuova.

REGOLE - Sul sito dell'Aci i limiti di reddito per sfruttare gli aiuti del Pirellone

MOTO - Il mercato è in ripresa grazie agli aiuti governativi