Un under 16 il più bravo a Rapallo

Fairway rigogliosi, green perfetti, organizzazione impeccabile e boom di iscritti, sabato scorso, per l'edizione 2009 del torneo di golf Aci - Banca Sara che ha inaugurato la 18ª edizione del challenge italiano al circolo di Rapallo. Una serie di appuntamenti che vedranno altre 21 gare da nord a sud. Nei dintorni della nostra regione le prossime tappe saranno a Margara domenica 3 maggio, Cherasco il 21 giugno, Villa Carolina il 13 settembre. Alla kermesse rapallese, alla fine, il più bravo in prima categoria, che si giocava medal, è stato un giovane under 16, Patrick Noè, tesserato per il golf Tirrenia, ma cresciuto al Marigola di Clerici, che ha totalizzato 66 punti netti giocando ben 4 colpi sotto il suo par. Patrick, non essendo però ancora socio Aci, ha dovuto cedere il premio di una settimana di full immersion golf a Tenerife al secondo classificato, l'ex presidente del circolo rapallese Sergio Gadolla che ha consegnato uno score di 67 punti netti. Al terzo posto si è piazzato Nicola Pellegri con 68 punti netti. Il primo lordo è stato invece vinto da Giovanni Battista Valsecchi con 34 punti. In seconda categoria stableford primo premio e viaggio alle Canarie per Filippo Sguerso, tesserato a Rapallo, con 40 punti. Secondo netto, 39 punti, Giuseppe Traverso e terzo netto Mario Carletti con 38 punti. In terza categoria stableford coppa e viaggio sono andati a Elena Valente, del San Giovanni golf club, con uno score di 40 punti netti. A pari merito, ma seconda classificata per il calcolo dello score alle ultime buche, è stata Roberta Gambaro anche lei con 40 punti netti, terza classificata Gabriella Prestifilippo con 39 punti. Per i premi speciali da registrare il primo master vinto da Cesare Avanzini con 36 punti, primo seniores da Mario Dordoni con 38 punti, primo lady da Jackeline Koch Sordi con 37 punti. Il driving contest maschile è stato vinto da Giovanni Battista Valsecchi che ha tirato la pallina a oltre 250 metri alla buca 12. Quello femminile da Annapaola Tiscornia. Mentre il nearest to the pin è stato vinto alla buca 4 da Nicola Pellegri che con un colpo solo ha messo la pallina a soli 1,41 centimetri dalla bandiera.