Under 21 Poker al Lussemburgo Ma gli Europei restano in salita

Boccata d’ossigeno per la nazionale Under 21 e per il suo tecnico Pierluigi Casiraghi. Battuto il Lussemburgo con un comodo poker, nonostante la strada per la qualificazione agli Europei resti sempre una scalata quasi impossibile: gli azzurri devono recuperare 6 punti in tre partite al Galles che oggi scende in campo con la Bosnia Erzegovina, fanalino di coda del girone. Orfana di Balotelli squalificato, l’Italia si sbarazza tutto sommato facilmente del modesto Lussemburgo: apre Barillà al 37’ del primo tempo su invito di De Silvestri, poi nella ripresa in un quarto d’ora Soriano, ancora Barillà e Marilungo completano il poker. «I ragazzi hanno disputato un’ottima partita, nonostante la mancanza di alcuni giocatori importanti - spiega il tecnico Casiraghi al termine -. Abbiamo dominato la partita, il che non fa che aumentare il rammarico per la sfida persa contro l’Ungheria. Ora andiamo avanti per la nostra strada, partita per partita, ma questa è stata una bella iniezione di fiducia».
Oggi: Bosnia-Galles. Classifica: Galles 13 (5 giocate); Ungheria 9 (4); Italia 7 (5); Lussemburgo 4 (7); Bosnia 1 (3).