Undici russi morti in un attentato

da Mosca

Undici soldati delle forze speciali russe sono morti ieri a Makhachkalà, capitale della repubblica autonoma del Daghestan. Un ordigno ha fatto a pezzi il camion sul quale viaggiavano. L'attentato è avvenuto allo 12,15 ora italiana nella centrale via Akayev. Sette chili di tritolo sono scoppiati mentre tre camion con a bordo una cinquantina di militari di un reparto alle dirette dipendenze del ministero degli Interni transitavano per quella strada. Anche una ventina di persone tra militari e passati è rimasta ferita nell’esplosione. I tre camion erano diretti ai bagni pubblici della città, dove vengono portati a lavarsi ogni venerdì i soldati russi di stanza nella capitale della Repubblica caucasica ai confini con la Cecenia, in preda alla guerra civile.