Unica difesa inviolata La freccia è Barnetta

7 Difesa al limite dell’imperforabilità, un ingegnere di nome Tranquillo e di cognome Barnetta a dirigere le operazioni d’attacco. Barnetta, origini italiane, mischia disciplina tedesca a fantasia brasiliana e tanto basta per dare alla Svizzera un calcio di diversa qualità. Finora i numeri giocano per lei, pochi gol ma buoni, la squadra che ha mantenuto l’imbattibilità più lunga (unica senza gol subiti). I giovani talenti hanno portato quella ventata di aria fresca che fa la differenza: molti giocatori cresciuti in Germania, il gigantone Frei a garantire gol che pesano. Squadra senza complessi, ma con la forza di volontà di ragazzi che hanno già imparato a vincere nell’europeo under 17 nel 2002 e qui non hanno davvero nulla da perdere.