Unicredit, al 70% le adesioni all’Opa

Hvb

Va in porto l’offerta di Unicredit sulla HypoVereinsBank (Hvb) di Monaco di Baviera: una settimana prima della scadenza dei termini per lo scambio dei titoli, il 70% delle azioni Hvb è entrato in possesso degli italiani, secondo quanto si apprende in ambienti bancari del capoluogo bavarese. Oggi, inoltre, dovrebbe arrivare il nulla osta alla fusione da parte della Commissione dell’Unione europea, che viene dato per scontato. La commissione Ue ha già fatto capire nei giorni scorsi di considerare l’operazione come un arricchimento per il mercato finanziario europeo. Unicredit aveva messo come condizione l’accettazione dell’accordo da parte almeno del 65% degli azionisti Hvb, pena l’annullamento della fusione. Il nuovo colosso bancario che nascerà dalla fusione opererà in Germania, Italia e attraverso la Bank Austria-Creditanstalt di Hvb, anche in Austria, Polonia, Croazia e vari altri Paesi dell’Europa centro-sud-orientale.