Unicredit, il caso polacco sotto la lente di Bruxelles

da Milano

Le pressioni del governo polacco affinché Unicredit ceda la banca Bph per impedire la fusione tra questa e la Pekao Bank sono sotto il tiro della Commissione europea. «Stiamo monitorando il caso attentamente», ha indicato il portavoce dell'esecutivo Ue a il Sole24-Radiocor. Il Tesoro polacco è contrario alla fusione Pekao-Bph, secondo istituto di Unicredit in Polonia dopo l'acquisto di Hvb (che deteneva Bph). Il caso polacco viene considerato dai servizi della commissaria alla concorrenza Neelie Kroes rilevante in quanto potrebbe profilarsi uno sbarramento alla libera circolazione dei capitali e alla libertà di stabilimento. «Non stiamo prendendo in considerazione la possibilità di cedere Bph - ha detto al giornale polacco Rzeczpospolita Paolo Fiorentino, vice presidente di Bank Pekao e responsabile global banking service di Unicredit - . Riteniamo di essere un buon investitore in Polonia e abbiamo intenzione di proseguire la nostra attività su questo mercato».