Unicredit Consegnate le azioni dell’aumento

Le nuove azioni Unicredit, rivenienti dall’aumento di capitale gratuito da 1,22 miliardi circa deliberato il 29 aprile dall’assemblea straordinaria dei soci, da ieri sono state messe a disposizione degli aventi diritto. I principali azionisti della banca, secondo l’ultimo aggiornamento di aprile, sono Mediobanca con il 5,779% (di cui il 5,775% con vincolo di usufrutto a favore di unicredit), la Fondazione Cariverona con il 5,727%, la Banca Centrale di Libia con il 4,345%, la Fondazione Crt con il 3,817%, Carimonte Holding con il 3,155%, Allianz con il 2,201% e i fondi di Barclays con il 2,191 per cento. Intanto Raffaele Lombardo, presidente della Regione Sicilia (azionista di Unicredit), pur confermando la fiducia nel gruppo ha invitato a guardare al territorio: Unicredit opera nell’isola attraverso il Banco di Sicilia. «Abbiamo avuto fiducia - ha detto Lombardo - quando il titolo è calato e l’abbiamo ora che è risalito. Il problema non è l’andamento del titolo ma il credito in una regione come la nostra dove il sistema creditizio è stato fatto a pezzi, inglobato e svenduto a grandi gruppi bancari nazionali. Bisogna ritornare a guardare a banche attente al territorio».