Unicredit e maxi-cordata, la trattativa è in esclusiva

da Milano

Sono già in corso le trattative in esclusiva tra Unicredit e la maxicordata guidata da Popolare Milano, Popolare Emilia Romagna, Carige e Credem per i 186 sportelli messi in vendita su indicazione dell’Antitrust.
Lo dice una fonte finanziaria, aggiungendo che la procedura di vendita prevede una due diligence «leggera» di trenta giorni entro cui, salvo sorprese dell’ultimo momento, la cordata - di cui farebbero parte anche Popolare di Ragusa, Banca Etruria e delle banche di credito cooperativo siciliane - dovrebbe aggiudicarsi la gara, focalizzata essenzialmente sugli aspetti giuslavoristici e senza l’esame approfondito del conto economico delle filiali.
Quanto alla cifra offerta per l’operazione, «si avvicina a 750 milioni di euro. Non è stata rivista al rialzo», spiega ancora la fonte.
La cessione, necessaria per venire incontro alle istanze dell’Antitrust relative alla fusione tra Unicredit e Capitalia, riguarda, nel dettaglio, 79 agenzie in Sicilia, 13 in Veneto, 20 in Emilia-Romagna, 7 in Molise, 6 in Umbria, 55 nel Lazio e 3 a testa in Trentino-Alto Adige e Friuli-Venezia Giulia.