Unicredit, i libici saliranno al 5%

I fondi sovrani libici vogliono acquistare ancora, arrotondando dal 4,23% al 5% la propria quota in Unicredit. L’annuncio è di quelli destinati a ripercuotersi sul mercato sin da domani, alla riapertura delle Borse. Ma nella vicenda Unicredit il prossimo appuntamento è il consiglio d’amministrazione di martedì 21, che potrebbe avviare una riflessione su come rappresentare nel board anche il fondo libico che è ormai il secondo azionista del gruppo alle spalle della Fondazione Cariverona e potrebbe puntare a una vicepresidenza. «Siamo il secondo azionista. E vogliamo restare tale» ha detto in un’intervista al Messaggero il governatore della Banca centrale libica, Farhat Bengdara.