Unicredit Moody’s punta il dito Fiorentino: «Siamo tranquilli»

Moody’s mette sotto osservazione i rating di Unicredit, ma i vertici di Piazza Cordusio si dicono tranquilli. La decisione di Moody’s è stata comunicata a Borsa chiusa: ieri Unicredit ha comunque ceduto l’1,09% a 1,62 euro. A preoccupare l’agenzia sono soprattutto le attività «core» di Unicredit in Italia, la cui redditività «continua a essere influenzata dal livello crescente dei crediti problematici, superiori a quelli dei concorrenti». Il vicedirettore generale di Unicredit, Paolo Fiorentino, si è però detto «non preoccupato» di questa decisione, che è «una non sorpresa», visto il posizionamento dell’Italia.