Unicredit raddoppia in Russia

Il gruppo Unicredit punta ancora sulla Russia. Alessansdro Profumo ha ricordato ieri durante un convegno l’importanza della presenza in Russia tramite la controllata International Moscow Bank. «Ha 2mila dipendenti, è la più grossa banca straniera presente nel Paese, con 50 filiali in 19 regioni», ha spiegato Profumo, parlando poi dell’obiettivo di arrivare «a 108 filiali alla fine del prossimo anno con 4.500 persone dipendenti». Profumo si è rivolto al ministro delle Finanze russo Aleksej Kudrin chiedendo rassicurazioni sulla accoglienza positiva che gli investitori stranieri, in particolare le banche, hanno in Russia. Il ministro Kudrin ha dato garanzie sul fatto che la libertà di circolazione dei capitali avviata dopo la crisi finanziaria del ’98 verrà mantenuta. Il titolo ha chiuso invariato a 7,58 euro.