Unione a picco, volano Cdl e Moratti

Fine anno da festeggiare per Letizia Moratti e la Cdl. I dati di un sondaggio commissionato dal Giornale a Euromedia Research mostrano un aumento continuo della fiducia dei milanesi nei confronti del sindaco, che incassa voti molto alti a serietà, competenza e professionalità. E le intenzioni di voto per il centrodestra, in caso di elezioni nazionali, risultano al 58,2 per cento, quasi il 6 per cento in più rispetto alle politiche del 2006. Insomma, Milano è sempre più convintamente legata alla Cdl, in particolare a Forza Italia e a An, che risultano i partiti con un trend maggiore di crescita, mentre l’Unione ha perso da marzo circa sette punti percentuali.
Il dato sulla fiducia in Letizia Moratti è arrivato al 60,5%. I dubbiosi erano decisamente più numerosi un anno fa, la fiducia non arrivava al 50: la sua decisione di candidarsi era arrivata a metà dicembre, dopo mesi di incertezze, ed erano in molti a pensare che potesse essere sbagliato viste che il suo nome era legato alla contestata riforma della scuola. Un anno dopo, si tirano le somme, positive, del modo in cui è entrata in contatto con la città. Piace la capacità di dialogo sia con l’opposizione che coi cittadini.