Per Unipol ipotesi cda straordinario

La scalata a Bnl

C’è attesa in ambienti finanziari per le decisioni che potrebbe prendere a breve Unipol su Bnl. Circola anche l’ipotesi di un cda straordinario della compagnia bolognese destinato a dare il via a un’offerta concorrente sulla banca di via Veneto. Al momento però non risulterebbe alcuna convocazione per le prossime 48 ore. La decisione di varare un’offerta da parte dell’Unipol, che rischia da S&P un taglio del rating, sarebbe coerente con la strategia decisa con il massiccio investimento deciso per l’acquisto del 10% di Bnl. La “difesa” della partecipazione in Bnl Vita, osservano addetti ai lavori, è vitale per Unipol che ha puntato con decisione sulla bancassurance ma ha un punto debole nel fatto di non controllare gran parte della rete di distribuzione di cui dispone. Se la strategia di Unipol sarà effettivamente quella di un’Opa alternativa, la compagnia avrà bisogno di un partner bancario. Le voci di un possibile coinvolgimento del Montepaschi non trovano però conferma in ambienti finanziari.