Unipol resta a galla anche dopo il «taglio» di JP Morgan

Unipol tiene a Piazza Affari (più 0,24% a 1,6850 euro), nonostante che JP Morgan abbia tagliato il target di prezzo a 2,1 euro dai precedenti 3 euro. La banca d’affari, tenendo conto dell’incertezza che regna sul mercato finanziario, ha preferito abbassare la stima del prezzo obiettivo. Per altro le azioni hanno perso appeal dopo aver pagato il dividendo straordinario. Ad ogni modo JP Morgan ha confermato la raccomandazione di «overweight» (sovrappesare), ritenendo che la compagnia possa vivere una storia di crescita. L’ad del gruppo assicurativo bolognese Carlo Salvatori ha comunque detto ieri che il secondo trimestre sta «andando bene». Un risultato che non è scontato, ha spiegato, perché «il mercato è più difficile del previsto... Ma noi siamo più forti del previsto».