Lo United ci ripensa: Mourinho vuole tenere Ibrahimovic?

Il club inglese è disposto ad offrire ad Ibrahimovic un contratto breve che potrà concretizzarsi solo se lo svedese avrà recuperato a pieno dall'infortunio

Solo due giorni fa, il Manchester United aveva annunciato la sua intenzione di non rinnovare il contratto a Zlatan Ibrahimovic. L'attaccante svedese, è attualmente ai box per il grave infortunio subito nel mese di aprile al ginocchio, in Europa League contro l'Anderlecht e da ora in poi è libero di trovarsi una squadra in giro per l'Europa e per il mondo. Il suo bravo agente Mino Raiola è già all'opera per trovare una sistemazione al suo assistito e di certo le pretendenti non mancano con la Cina e la MLS americana che tentano il fuoriclasse di Malmo. Il 35enne nella sua lunga carriera ha segnato caterve di gol con le maglie di Ajax, Juventus, Inter, Barcellona, Milan, Psg e Manchester United: 419 in 722 presenze complessive per essse precisi.

Ibrahimovic, una volta appreso che lo United non gli avrebbe rinnovato il contratto, ha risposto con un video su Instagram nel quale mostrava gli scarpini da calcio, facendo capire l'intenzione di non volerli appendere al chiodo. Come colonna sonora, poi, le musiche del celebre film "Per un pugno di dollari". Oggi, però, i media inglesi rilanciano la notizia secondo cui il Manchester United ci avrebbe ripensato. Secondo il Manchester Evening News, infatti, la dirigenza dei Red Devils è pronta a formalizzare una nuova offerta al classe '81, che compirà 36 anni il prossimo 3 ottobre. La famiglia Glazer vorrebbe offrirgli un contratto dalla breve durata con Ibra che continuerà la riabilitazione in tutta tranquillita, ma naturalmente il possibile nuovo accordo dipenderà dal modo in cui Ibrahimovic recupererà dall’infortunio al legamento crociato anteriore. Ora la palla passa allo svedese e al suo agente Raiola che qualche giorno fa aveva confermato l'intenzione del suo assistito di continuare a giocare.