Università e inchieste di un altro Secolo

Inchiesta sull’Università a pezzi. Il Secolo XIX «scopre» (ieri) l’ex Palazzo Saiwa che ospita Medicina. Un reportage da mission impossible: «È roba da avere paura». «Il cronista viene preso da un brivido, sembra di essere finiti in un film di Dario Argento». «Si parla di presenze inquietanti al piano superiore». Per entrare «servirebbero attrezzatura da cantiere e autorizzazioni di ogni genere». «Il mistero si nasconde sopra le nostre teste». «Ma ormai è una sfida». «Sembra di essere in un palazzo appena bombardato». «Il buio è totale anche a mezzogiorno». Dispiace sinceramente che due ottimi colleghi e segugi di razza del Secolo si siano esposti a tali rischi per il grande scoop. Se ce lo avessero chiesto, avremmo volentieri fornito loro copia del «Giornale» del 23 ottobre 2007. Avrebbero anche trovato il rettore Gaetano Bignardi che li avvertiva di come simili scene le potessero trovare all’Albergo dei Poveri, all’ex magistero, all’Hennibique.