Università di Siena fra tradizione e innovazione

È uno tra gli Atenei più antichi d’Europa. Poli anche a Grosseto e Arezzo. Nove facoltà e 24mila iscritti. Immatricolazioni al via

Nunzia Pagani

Una comunità del sapere che ha quasi otto secoli di storia: l’Università di Siena è una delle più antiche d’Europa. Oggi, con le sue 9 facoltà, circa 24mila iscritti, è uno degli atenei italiani più prestigiosi, che offre ai suoi studenti opportunità valide e aggiornate di formazione, in un ambiente accademico con una solida reputazione scientifica nei diversi settori della ricerca.
Ampia è l’offerta di corsi di laurea presso la sede di Siena e nei poli universitari di Arezzo e Grosseto: sono 61 i corsi triennali attivati per l’anno accademico 2006/2007, oltre a 49 corsi di laurea specialistica, 4 corsi a ciclo unico nelle facoltà di Medicina e chirurgia e di Farmacia, una laurea magistrale in Giurisprudenza. Il numero dei docenti rispetto a quello degli studenti permette ai giovani di apprendere attraverso un rapporto personalizzato con i professori. Per aiutare i giovani nel corso degli studi, l’Ateneo organizza attività permanenti di orientamento e tutorato, con un’attenzione anche al mondo del lavoro: la gran parte degli studenti riesce, infatti, a svolgere un periodo di tirocinio durante il percorso di studi o appena conseguita la laurea, grazie alle convenzioni per gli stage che l’Università di Siena ha in attivo con oltre 1.500 realtà (tra imprese ed enti). Negli ultimi anni l’Ateneo senese ha investito molto nel post laurea, soprattutto per i dottorati, per avviare i giovani alla ricerca, in un’ottica di apertura internazionale. Non solo i giovani italiani seguono i dottorati a Siena, ma anche molti stranieri, che spesso vengono ospitati nel collegio dottorale Santa Chiara.
L’Università di Siena è cresciuta negli anni anche attraverso l’internazionalizzazione: sono una cinquantina i Paesi del mondo con cui intrattiene rapporti di collaborazione sulla base di progetti di ricerca, oltre ai rapporti con 27 Paesi europei con i quali ogni anno vengono rinnovati programmi di studio all’estero frequentati dagli studenti.
L’Università di Siena svolge attività di ricerca in numerosi campi del sapere: nelle scienze sperimentali, biomediche e mediche, in ambito ingegneristico, umanistico, economico, sociale e giuridico. Un campo di particolare interesse è quello delle biotecnologie: l’Ateneo interagisce, infatti, in una realtà produttiva e tecnologica dove sono presenti alcune delle più importanti società multinazionali per la produzione di vaccini e farmaci per le terapie biogenetiche. La collaborazione a progetti integrati ai quali lavorano ricercatori dell’Ateneo e ricercatori del settore privato, italiani e stranieri, risulta favorita in questo contesto, che agevola la circolazione del sapere scientifico tra Università e aziende.
Laboratori scientifici e biblioteche aperte fino a tarda ora, sale di lettura, laboratori di informatica sono a disposizione di chi studia, insieme ad attività culturali che permettono di completare la propria formazione.
Molti studenti dell’Università di Siena provengono da regioni diverse dalla Toscana. Per questi ragazzi, l’Ateneo ha organizzato servizi specifici: assistenza nella ricerca della casa, nella scelta del medico durante il soggiorno senese, attività sportive e per il tempo libero. Numerosi sono i servizi a garanzia del diritto allo studio offerti dall’ufficio accoglienza disabili.
Le immatricolazioni all’Università di Siena sono aperte fino al 30 settembre. Per chi si iscrive alle lauree specialistiche ci sarà tempo fino al 31 ottobre.