Uomini d’oro In cella dopo quattro colpi da 840mila euro

Erano già in carcere da un annetto per altre assalti a mano armata, ora quattro rapinatori sono stati accusati dalla squadra mobile di quattro nuovi colpi che avrebbero fruttato 840mila euro. Umberto Iapica, 55 anni, Tiziano Poletto, 54, Gennaro e Sergio Zea, 54 e 49, avrebbero infatti razziato un furgone portavalori a Carate Brianza nel luglio 2004, bottino 433mila euro, le filiali Intesa di via Ripamonti a Milano nell’agosto 2008, 149mila euro, e di Palazzolo Martesena nel marzo 2009, 29mila euro, e infine il Credito Cooperativo all’interno del commerciale Vulcano a Sesto San Giovanni nel febbraio 2009, 229mila euro. Sospettati proprio per quest’ultimo colpo Iapicca, Poletto e Sergio Zea furono intercettati, pedinati e fine arrestati il 14 aprile a Barzanò, provincia di Lecco, mentre assaltavano una filiale Intesa, istituto a cui evidentemente erano in particolar modo affezionati. Poco dopo finì in cella anche Luigi Russo, guardia giurata, accusato essere il basista che forniva indicazione ai banditi.