Gli uomini liguri e il sesso: arriva «la mentina dell’amore»

Tempi duri per gli uomini liguri, sempre più vittima di disturbi sessuali: oltre 45.000 soffrono di disfunzione erettile. Uno su due indica come cause principali delle prestazioni deludenti lo stress e ritmi frenetici, mentre uno su quattro punta il dito contro l'insicurezza e l'inadeguatezza di fronte a donne troppo esigenti. Per non vedere sminuita la propria virilità, il 46 per cento si è affidato almeno una volta ad aiuti farmacologici. Un segreto del quale solo il 4 per cento delle partner è a conoscenza. Tra i rimedi più usati c’è la «mentina dell’amore» (il «vardenafil») l'unica che si scioglie in bocca senz’acqua e che associa praticità e discrezione. I dati emergono da un'indagine nazionale, da cui prende spunto l'evento «Benessere sessuale. Libertà di amare sempre», che vede Genova in prima linea con un incontro di approfondimento rivolto ai medici di medicina generale. Tra i protagonisti il professor Aldo Franco De Rose, specialista in Urologia e Andrologia alla Clinica Urologica di Genova dell'ospedale San Martino. «Nell’ultimo decennio stiamo assistendo a una graduale presa di coscienza da parte dei maschi sull'importanza della loro salute sessuale - afferma - Riscontriamo, infatti, un importante aumento delle visite andrologiche, in particolare fra i pazienti giovani, ma anche fra i 40-50enni. Disturbi come la disfunzione erettile o il deficit erettivo non rappresentano più un tabù, ma un argomento da approfondire e risolvere insieme allo specialista». La struttura diretta da De Rose e il Poliambulatorio di Begato, dove il professore svolge attività di volontariato con visite gratuite di urologia e andrologia, rappresentano un importante punto di riferimento per la cura dei disturbi sessuali.