Uomo ucciso: pena ridotta

Pena ridotta in appello per Valerio Iovino, l’uomo accusato dell’omicidio di Ivo Grigolo, avvenuto a Roma nella notte tra il 15 e il 16 giugno 2003. Dodici anni di reclusione sono stati inflitti a Iovino dalla I corte d’Assise d’Appello di Roma che ha così riformato la sentenza di condanna a 14 anni inflitta in primo grado dal gup, a conclusione del rito abbreviato. Rigolo, che all’epoca aveva 44 anni, rimase ucciso in strada in via Monviso a Montesacro a Roma, in seguito alle ferite provocate dal collo di una bottiglia.