Urbino, lauree comprate: condannati 12 tutor Cepu

Il Tribunale di Urbino ha accolto le richieste di condanna del pm, ma l'indulto ha già condonato tutte le pene. A rischio le lauree degli studenti coinvolti nell'inchiesta

Urbino - Mentre il ministro Fioroni invita gli studenti della maturità a "non usare stratagemmi", 12 tutor Cepu di Urbino sono stati condannati dal Tribunale della città per aver venduto delle tesi di laurea. Nell'inchiesta, aperta nell'ottobre del 2001, sono coinvolti anche alcuni studenti dell'ateneo umbro in quanto acquirenti degli elaborati.

Condanne condonate Le pene variano dai sei-nove mesi a due anni e un mese di carcere, quest'ultima rivolta all'ex responsabile della sede Cepu di Urbino, Leonardo Lucaccioni. Per tre dei condannati, inoltre, i giudici hanno parlato di reato associativo. Ma le pene, per effetto dell’indulto, sono state tutte condonate.

Lauree a rischio Né Cepu, né i suoi amministratori sono mai entrati nel processo, nemmeno come parte civile. Qualora la sentenza diventasse definitiva, a livello amministrativo le lauree prese in considerazione nell'inchiesta verrebbero annullate.