«È urgente una legge sul randagismo»

«Chi scrive è autore della proposta di legge numero 2 dell’attuale legislatura Regionale, dedicata a combattere il randagismo». Inizia così la lettera che il consigliere regionale di Forza Italia Stefano De Lillo ha inviato al presidente della Regione Piero Marrazzo, al presidente del consiglio regionale Massimo Pineschi e al presidente della commissione Sanità Franco Dalia. «La mia proposta di legge - prosegue De Lillo - è frutto del confronto con le associazioni che da sempre si dedicano con abnegazione a combattere in prima linea gli effetti negativi di una organizzazione sommaria e complessa della lotta al fenomeno, e comprende soluzioni proposte dalle associazioni stesse e dagli organismi professionali sanitari attualmente destinati alla tutela degli animali, in particolar modo da compagnia. Ho presentato subito, nel primo giorno utile per farlo, la proposta di legge sul randagismo fidando nella attenzione, da sempre dichiarata massima, delle forze politiche che hanno espresso l’attuale maggioranza regionale nei confronti dei diritti degli animali».
Una fiducia evidentemente mal riposta. «A oggi - constata De Lillo - nessuna riunione della Commissione Sanità è stata convocata e la pdl è rimasta, quindi, lettera morta. Ma siamo a ridosso dell’estate, il periodo più impegnativo nella lotta al randagismo a causa dell’aumento degli abbandoni dovuto anche alla riduzione degli spazi dedicati ai proprietari e agli animali da compagnia, come il Baubeach chiuso proprio quest’anno per la prima volta. Il randagismo rischia di mietere ancora molte vittime, non solo animali, come è comunemente noto, ma anche umane, se si pensa ad esempio alla minaccia per la sicurezza e l’incolumità degli automobilisti rappresentato dai cani vaganti sulle strade e al recente esponenziale aumento dei casi di lesmania, una patologia che si trasferisce dal cane all’uomo e che il mancato controllo del randagismo non fa che favorire. Per questo chiedo la convocazione immediata della Commissione Sanità per affrontare la pdl sul randagismo, uno strumento che credo ampiamente condivisibile e di certo indispensabile».