Urla e fa fuggire il rapinatore

Lavorava alle casse del supermercato da appena un mese e mai avrebbe pensato che come «banco di prova» per la sua futura professione ci fosse da mettere in conto anche una rapina a mano armata. Così quando ha visto comparire l’uomo con la pistola s’è messa a gridare come una matta, scappando a gambe levate, mettendo così in difficoltà il bandito che ha preferito rinunciare all’impresa. È successo ieri nel primo pomeriggio al punto vendita «Dì x dì» di via dei Transiti 24, non lontano dalla stazione Centrale. Dove fa irruzione un rapinatore, sembra un italiano, con il volto coperto da un passamontagna, armato di pistola. Il balordo però non ha neppure fatto in tempo a gridare il consueto «Fermi tutti, questa è una rapina, fuori i soldi» che Viviana L. 24 anni, s’è alzata di scatto cacciando un urlo, abbandonando la cassa e fuggendo via. Mettendo così in crisi il bandito che, non sapendo più cosa fare, ha girato i tacchi e ha infilato ingloriosamente l’uscita, rinunciando al colpo.